http://www.olambientalista.it/index.php/ritiro-permessi/

Francesco-unlucano said: Le proposte concrete, caro Vulturino, non possono nascere da gente che ritiene di dover reagire al sistema nel sistema: per cambiare la mentalità c’è bisogno di reazioni uguali e contrarie – come ci insegna la fisica. Ergo: se di espropriazioni si è trattato, se di avvelenamenti hanno campato, se di malattie e profitti si nutre questa gente, allora l’unico atto concretamente rilevante è quello di una mobilitazione generale. ma non per farci ridere dietro o farci assediare dalle forze dell’ordine (e quelle del disordine?!), se non un puntuale quanto iper-aggressivo programma di riqualificazione immediata di tutti i luoghi interessati da impianti (quale che sia la loro natura). questa riqualificazione non dovrebbe basarsi sulle logiche di fisco e liquidità, ma di interesse sociale: tanto per essere chiari e molto più pragmatici di quanto ritieni, sarebbe tanto semplice imporre alle compagnie immediatamente royalties del 75%, da riscuotere sul presunto trivellato: o questo o fuori: la terra è nostra (e non dell’italia!). poi riprendersi le quote degli impianti enel costruiti con i nostri soldi e alla cui compagnia (spa) paghiamo le bollette; poi non pagare l’acqua, se non la manutenzione degli impianti e la depurazione attreaverso quote sociali e interventi di addetti a rotazione (più lavoro per tutti!!), poi….hai voglia ad amministrare la lucania con intgelligenza senza politici che si magnano solo i soldi: è la popolazione che deve prendere coscienza di potercela fare da sola, senza chi la frusta e la frustra. e dell’italia…chissenefrega, anche perchè i prodotti lucani possono essere tranquillamente esportati avendo due ottimi sbocchi sul mare(quindi non parlo di autarchia!); mi rivolgo a tutti gli integrati, attenti a non finire dis-integrati, che il vento gira e le fiamme ardono e il badge della regione non è una ragione per stare tranquilli a farvi i cazzi vostri, e i comizietti dei cosiddetti professionisti-politici fanno ridere: qua c’è fame di società laboriosa, tanto alacre quanto onesta…svestiamoci dal sistema, sistemiamo i sistemati in un girone dei dannati: l’amministrazione è una cosa seria, ma ragionando così ci avete ridotto in miseria.
Uagliuni&Uagliune…na bestemmia pe sta libertà

# 29 marzo 2012 at 09:15
Questa voce è stata pubblicata in Oil Posts. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...